Sala Nervi, concerto  in onore di Papa Benedetto XVI, Vaticano 17.10.2009

Riconoscibilità: dicono di noi

“Il ruolo del perfezionamento in Italia è fondamentale in quanto completa e nello stesso tempo sviluppa il più ampio arco dell’educazione musicale di base e della formazione professionale. Considero anche in questo senso l’attività svolta dall’Accademia di Imola come una delle iniziative più costruttive e artisticamente valide che vi siano in Italia ed in Europa e penso quindi sia importante sostenere i risultati eccellenti che ha ottenuto.”
Claudio Abbado

“Buon anniversario all’Accademia Pianistica di Imola. Auguro ai vostri allievi tanti successi. Per noi musicisti è rassicurante sapere che in vari posti nel mondo qualcuno pensa a garantire per il futuro che nuove generazioni continuino a trasmettere con talento e serietà i messaggi dei nostri amati Bach, Beethoven, Mozart, Schubert, Brahms, Chopin, Liszt, Ravel e tantissimi altri del passato e del presente.”
Marta Argerich

“Vale la pena investire in una scuola come l’Accademia che spende tutte le sue energie unicamente per formare dei musicisti al livello più alto possibile.
Essa è un’istituzione che non opera per perseguire né il fine del successo, né quello dell’ego personale, ma unicamente per dare al mondo musicisti di ottimo valore. Quando parlo dell’Accademia di Imola ovunque sento dire: “Oh, quell’Accademia è davvero molto speciale!”
Vladimir Ashkenazy

“A nome di tutti esprimo un cordiale ringraziamento all’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola. Vorrei ringraziare e manifestare sentimenti di vivo apprezzamento soprattutto al Maestro Franco Scala, che vent’anni fa ha fondato tale benemerita istituzione musicale e continua a dirigerla con passione e talento. A lui va la mia gratitudine pure per le parole con le quali, all’inizio della serata, ha voluto interpretare i comuni sentimenti dei presenti. Questo concerto ci ha permesso, ancora una volta, di gustare la bellezza della musica, linguaggio spirituale e quindi universale, veicolo quanto mai adatto alla comprensione e all’unione tra le persone e i popoli.”
Papa Benedetto XVI

“Ricordo ancora, dopo molti anni, l’atmosfera di grande professionalità e amore per la musica che trovai all’Accademia di Imola. Sono sicuro che oggi sia ancora così grazie allo sforzo e alla passione di veri musicisti, attivi in un’opera di rifinitura che impreziosisce i validi giovani pianisti che si affacciano alla professione e che sentono il desiderio di cercare ancor più in profondità i mille misteri nascosti della nostra Arte. È con questo amore, questa passione, questo rispetto per la musica che l’Accademia Pianistica ha costituito per l’Italia un modello unico che auspico non debba mai appassire e possa essere d’esempio per tutti coloro che con generosità vogliano dedicarsi ai giovani talenti fi oggi affinché, così ben guidati, possano diventare i grandi interpreti di domani.”
Daniele Gatti

“In un meraviglioso giorno di primavera, come nelle favole, ho fatto conoscenza con l’Accademia di Imola. Già durante i primi colloqui di preparazione del mio lavoro – quello di creare come direttore d’orchestra un repertorio romantico per pianoforte – fu pronunciata la fatidica frase: Se non esistesse questa istituzione, bisognerebbe inventarla!. Grazie a Dio è stata inventata, ha superato con bravura il primo decennio ed ha certamente ancora un grande futuro davanti a sé. Il futuro si chiama lavoro con i giovani, il passato è la fortuna di aver dato forse qualcosa ai giovani. Il presente è riconoscimento e congratulazioni per ciò che si è raggiunto finora.”
Gustav Kuhn

“È stato un vero piacere collaborare con l’Accademia di Imola che valendosi di docenti e allievi d’eccezione da anni opera con estrema intelligenza alla formazione di pianisti-concertisti. E da anni i risultati sono evidenti, considerando le ripetute affermazioni nei grandi concorsi internazionali. La formula di questa ‘fucina musicale’ imitata ormai da tante parti del mondo deve essere sempre aggiornata per esaltare sempre di più l’individualità artistica di ogni allievo.”
Sergio Perticaroli

“Voglio lodare lo straordinario lavoro di Franco Scala che con il suo insegnamento ha aiutato tanti giovani artisti a sviluppare le loro qualità e a esprimere il loro talento musicale. I miei più sentiti auguri per il futuro dell’Accademia Pianistica Internazionale di Imola.”
Maurizio Pollini